Matrimonio

Prenotazione Matrimoni 2022

Come da disposizioni del Vicariato di Roma, LE PRENOTAZIONI NON POSSONO ESSERE
EFFETTUATE OLTRE UN ANNO dal mese in cui si desidera la celebrazione delle nozze (ad es. per il
mese di aprile 2022 ci si prenota a partire dall’1 aprile 2021).

Modalità di Prenotazione

La nostra Basilica divide l’organizzazione in 3 steps.

Quanti desiderano prenotare, possono chiamare ai seguenti numeri a partire dal primo giorno del mese: 06 7005745 / 351 8161314.

Il primo giorno del mese, la prenotazione si effettua solo telefonicamente a partire dalle ore 7.30 fino alle ore 9.00; nelle ore successive e/o nei giorni seguenti, la si può compiere direttamente in ufficio, secondo gli orari stabiliti (vedi orari di ricevimento del Rettore sul sito). Questo vale soprattutto per i mesi che godono di maggiore richiesta, vale a dire da aprile a ottobre. Per i restanti mesi si può prenotare direttamente in ufficio.

Se la prenotazione è stata fatta telefonicamente, ci si presenta al Rettore entro una settimana, per ritirare l’ATTESTATO DI PRESA VISIONE (comunque scaricabile dal sito ufficiale della Basilica), e presentarlo a uno dei due Parroci dei fidanzati, che sarà quello con il quale si intende organizzare la preparazione dei documenti, 6 mesi prima del matrimonio (ISTRUTTORIA MATRIMONIALE).

Ottenuta la firma del Parroco con il timbro della relativa Parrocchia, e con il quale si concorda l’iscrizione al corso pre-matrimoniale, l’ATTESTATO DI PRESA VISIONE dovrà essere riconsegnato alla Basilica entro 30 giorni dalla prenotazione.

Attenzione: Nel caso contrario, la prenotazione decade automaticamente, in modo tale da offrire ad altri la possibilità di scegliere quella data. Alla consegna dell’attestato, il Rettore concorderà con i fidanzati quanto necessario alla organizzazione della liturgia del matrimonio (servizio di animazione musicale, floreale e fotografico), nel rispetto della serenità, della responsabilità reciproca e del decoro.

A questo punto si può considerare concluso il 1° step, dandosi appuntamento a 6 mesi prima del matrimonio.

la fase più noiosa, ma se si rispettano i passaggi con cura, ci si renderà conto che è in effetti molto semplice.

Teniamo conto che nel nostro caso stiamo trattando di un matrimonio “concordatario”, vale a dire canonico (celebrato in Chiesa) con effetti civili (secondo le leggi dello Stato). Nel caso di matrimonio “solo canonico” oppure “canonico dopo il civile”, si ometterebbe quanto interessa il Municipio.

Anche se l’Istruttoria è curata dal Parroco, è bene presentarsi al Rettore per la definizione dei servizi scelti e per ritirare il FOGLIO DEI TESTIMONI (Attenzione: i testimoni possono essere minimo 2, massimo 4 complessivamente, vale a dire 1 oppure 2 per parte. Questo è quanto previsto dal Modello XV, l’Atto di Matrimonio, secondo la legge canonica e civile).

Al Parroco che dovrà curare l’ISTRUTTORIA MATRIMONIALE, occorreranno i certificati di battesimo e cresima (uso matrimonio) e i certificati contestuali. Quest’ultimo è rilasciato dal Comune di residenza.

Il Parroco consegnerà ai fidanzati il Modello X da portare in Municipio, dove si concorda la data della Promessa civile con l’avvio e la durata delle pubblicazioni civili (durata prevista di almeno 8 giorni comprendenti 2 domeniche successive dalla data di affissione – art. 95). Sempre lo stesso Parroco curerà il Processetto dei fidanzati e le pubblicazioni canoniche (durata di almeno 2 domeniche consecutive dalla data di affissione).

Ottenuti i Certificati di eseguite pubblicazioni dal Municipio e dalle Parrocchie interessate, si porteranno al Parroco il quale provvederà a chiudere l’ISTRUTTORIA MATRIMONIALE inviandola in busta chiusa al Vicariato di Roma. Quest’ultimo provvederà all’archiviazione della pratica e al rilascio del Modello XIV, completo di vidimazione e numero di protocollo.

Attenzione: Qualora la pratica si svolge in altra Diocesi che non è Roma, ottenuta la vidimazione dalla Diocesi di provenienza, il Modello XIV dovrà essere portato successivamente in Vicariato per la vidimazione definitiva. Si conclude così il 2° step.

Siamo giunti all’arrivo!

Il Modello XIV sarà portato in Basilica unito al FOGLIO DEI TESTIMONI (scaricabile dal sito della Basilica) e alle spese di culto stabilite dal Vicariato. Dio vi benedica e vi renda santi.

Quanti desiderano prenotare per il 2022, possono chiamare ai seguenti numeri a partire dal primo giorno del mese: 06 7005745 / 351 8161314.

NOTA IMPORTANTE: Il primo giorno del mese la prenotazione si effettua solo telefonicamente a partire dalle ore 7.30 fino alle ore 9.00; nelle ore successive e/o nei giorni seguenti, la si può effettuare direttamente in ufficio, secondo gli orari stabiliti. Questo vale soprattutto per i mesi che godono di maggiore richiesta (da aprile a ottobre). Per i restanti mesi si può prenotare direttamente in ufficio.

Se la prenotazione è stata fatta telefonicamente, ci si presenta al Rettore entro una settimana, per ritirare l’ATTESTATO DI PRESA VISIONE (comunque scaricabile dal sito ufficiale della Basilica), e presentarlo a uno dei due Parroci dei fidanzati, che sarà quello con il quale si intende organizzare la preparazione dei documenti, 6 mesi prima del matrimonio (ISTRUTTORIA MATRIMONIALE).

Ottenuta la firma del Parroco con il timbro della relativa Parrocchia, e con il quale si concorda l’iscrizione al corso pre-matrimoniale, l’ATTESTATO DI PRESA VISIONE dovrà essere riconsegnato alla Basilica entro 30 giorni dalla prenotazione.

Attenzione: Nel caso contrario, la prenotazione decade automaticamente, in modo tale da offrire ad altri la possibilità di scegliere quella data. Alla consegna dell’attestato, il Rettore concorderà con i fidanzati quanto necessario alla organizzazione della liturgia del matrimonio (servizio di animazione musicale, floreale e fotografico), nel rispetto della serenità, della responsabilità reciproca e del decoro.

A questo punto si può considerare concluso il 1° step, dandosi appuntamento a 6 mesi prima del matrimonio.

la fase più noiosa, ma se si rispettano i passaggi con cura, ci si renderà conto che è in effetti molto semplice.

Teniamo conto che nel nostro caso stiamo trattando di un matrimonio “concordatario”, vale a dire canonico (celebrato in Chiesa) con effetti civili (secondo le leggi dello Stato). Nel caso di matrimonio “solo canonico” oppure “canonico dopo il civile”, si ometterebbe quanto interessa il Municipio.

Anche se l’Istruttoria è curata dal Parroco, è bene presentarsi al Rettore per la definizione dei servizi scelti e per ritirare il FOGLIO DEI TESTIMONI (Attenzione: i testimoni possono essere minimo 2, massimo 4 complessivamente, vale a dire 1 oppure 2 per parte. Questo è quanto previsto dal Modello XV, l’Atto di Matrimonio, secondo la legge canonica e civile).

Al Parroco che dovrà curare l’ISTRUTTORIA MATRIMONIALE, occorreranno i certificati di battesimo e cresima (uso matrimonio) e i certificati contestuali. Quest’ultimo è rilasciato dal Comune di residenza.

Il Parroco consegnerà ai fidanzati il Modello X da portare in Municipio, dove si concorda la data della Promessa civile con l’avvio e la durata delle pubblicazioni civili (durata prevista di almeno 8 giorni comprendenti 2 domeniche successive dalla data di affissione – art. 95). Sempre lo stesso Parroco curerà il Processetto dei fidanzati e le pubblicazioni canoniche (durata di almeno 2 domeniche consecutive dalla data di affissione).

Ottenuti i Certificati di eseguite pubblicazioni dal Municipio e dalle Parrocchie interessate, si porteranno al Parroco il quale provvederà a chiudere l’ISTRUTTORIA MATRIMONIALE inviandola in busta chiusa al Vicariato di Roma. Quest’ultimo provvederà all’archiviazione della pratica e al rilascio del Modello XIV, completo di vidimazione e numero di protocollo.

Attenzione: Qualora la pratica si svolge in altra Diocesi che non è Roma, ottenuta la vidimazione dalla Diocesi di provenienza, il Modello XIV dovrà essere portato successivamente in Vicariato per la vidimazione definitiva. Si conclude così il 2° step.

Siamo giunti all’arrivo!

Il Modello XIV sarà portato in Basilica unito al FOGLIO DEI TESTIMONI (scaricabile dal sito della Basilica) e alle spese di culto stabilite dal Vicariato. Dio vi benedica e vi renda santi.

Guarda il Video di un Matrimonio alla Basilica dei Santi Giovanni e Paolo

Tempi in cui si celebrano i Matrimoni

Come stabilito dalla Diocesi di Roma, è proibita la celebrazione dei matrimoni nel tempo forte di Quaresima, pertanto dal 2 marzo al 17 aprile 2022.

Inoltre, in questa Basilica non si celebrano matrimoni:

– dopo la prima domenica di Agosto fino all’ultima domenica di Agosto;

– dal 24 dicembre al 6 gennaio.


Altre informazioni si possono ottenere visitando il sito: www.basilicassgiovanniepaolo.it

N.B.: Indicazioni antecedenti a questa data, soprattutto se non riportate su questo sito (www.basilicassgiovanniepaolo.it), sono da ritenersi nulle.

Il Signore benedica l’unione di quanti scelgono, attraverso il sacramento del matrimonio, dinsomigliare a Dio-carità.

“Il Signore benedica l’unione di quanti scelgono, attraverso il sacramento del matrimonio, somigliare a Dio-Carità.”